top of page
png-clipart-palm-trees-ravenala-madagasc

Chi è lo Psicologo?

Lo Psicologo fa parte delle professioni sanitarie. L’articolo 1 della Legge 18/2/1989 n. 56 recita: “La professione di Psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito". Per diventare Psicologo è necessario laurearsi in Psicologia, fare un anno di tiricinio post lauream e iscriversi, dopo aver sostenuto l'Esame di Stato per l'abilitazione alla professione, all'Albo A dell'Ordine degli Psicologi della propria regione.

Chi è lo Psicoterapeuta?

Lo Psicoterapeuta è uno psicologo (o un medico) che, dopo la laurea e l'iscrizione al proprio albo professionale, ha conseguito una specializzazione di almeno 4 anni in psicoterapia. La psicoterapia è un percorso di cura di durata variabile che affronta i disagi dell'animo umano, la sofferenza psicologica, la personalità, le relazioni con l'ambiente circostante e i sintomi psicopatologici. Esistono moltissimi approcci di psicoterapia che regolano la modalità di conduzione dei colloqui, le tecniche, i tempi, la cadenze delle sedute, il setting e la relazione terapeutica.

Chi è lo Psichiatra?

Lo Psichiatra è un medico, laureato in Medicina e Chirurgia e in possesso di una specializzazione medica in Psichiatria. In quanto tale è l'unico fra le tre figure professionali qui descritte che può prescrivere farmaci all'interno di una relazione terapeutica.

Chi si rivolge allo Psicologo/Psicoterapeuta?

Tutti!

Oltre a persone con disturbi psicopatologici di varia entità, a tale professionista può rivolgersi: qualsiasi persona desiderosa di conoscere meglio se stessa e di aver maggior consapevolezza di sé, chi sente di aver bisogno di un aiuto per migliorare il proprio modo di stare con gli altri o chi è spinto a ricercare un sostegno in particolari momenti delicati della propria vita (lutto, divorzio, nascita di un figlio...), pur non presentando disturbi psicologici evidenti. 

La relazione terapeutica riveste in genere una grande importanza per le persone che decidono di intraprendere tale percorso.

png-clipart-palm-trees-ravenala-madagasc
bottom of page